Libreria Editrice OssidianeLibreria Editrice Ossidiane

Libri dalla categoria Carlo Magno

I Giorni del Messia

I Giorni del Messia

Redenzione e avvento messianico nelle fonti della tradizione ebraica

Autore/i: Brod Menachem M.

Editore: Mamash Edizioni Ebraiche

testo originale ebraico di Menachem M. Brod, a cura di rav Shlomo Bekhor, hanno collaborato Ghitti Bekhor, Luisa Calatti, Marialuisa Cases, Deborah Cohenca, Avigail Hadad, Meir Gentili, rav M. Shaikevitz, Stefania Pagani, Susanna Sinigagli.

pp. 190, ill. b/n, Milano

Il libro I Giorni del Messia offre un approfondimento sul tema, mai stato così attuale, della redenzione e dell’avvento messianico. La traduzione italiana è chiara e lineare.

«…Il padrone che voi cercate (il Messia) verrà improvvisamente al suo Tempio, e il messagero del patto che voi sospirate (il profeta Elia) ecco sta arrivando, dice il Signore…». Così il profeta Malachia (3,1) annunciava l’evento messianico tanto sospirato nel corso dei secoli di esilio. Secondo la datazione ebraica, dal 5750 (1990/91) siamo entrati nell’ultimo quarto del sesto millenio della creazione: la redenzione e’ imminente, il mondo vive una nuova era e la creazione sta per raggiungere il suo scopo ultimo: la restaurazione della natura originaria dell’uomo e la trasformazione del mondo in una dimora per la Presenza Divina.

In questo volume, redenzione e avvento messianico, avvenimenti apparentemente indescrivibili o inquietanti, vengono spiegati e chiariti alla luce delle fonti della tradizione ebraica, dalle piu’ antiche profezie alle interpretazioni piu’ recenti. La presente edizione italiana segue al successo delle versione ebraica e inglese e rappresenta una preziosa raccolta di studi, unica nel suo genere, realizzata per la prima volta in Italia da una casa editrice ebraica ispirata a criteri di massima fedelta’ ai testi originali e ai commenti tradizionali grazie all’accesso diretto alle fonti.

Menachem M. Brod, membro del movimento Chabad-Lubavitch, è direttore di uno dei più diffusi settimanali israeliani, Sichat Hashavua, in cui vengono studiati vari aspetti dell’ebraismo quali la pratica della religione, il pensiero filosofico e l’applicazione dello studio alla vita quotidiana.

Gli Influssi del Cosmo sulla Vita Terrestre

Gli Influssi del Cosmo sulla Vita Terrestre

Come i «Cicli del Cielo» condizionano la nostra esistenza

Autore/i: Playfair Guy; Hill Scott

Editore: Casa Editrice Meb

unica edizione, introduzione degli autori, traduzione di Guido Dalla Casa.

pp. 352, 6 tavv. b/n f.t., ill. b/n, Torino

Ciascuno di noi, attimo per attimo, è un perfetto terminale ricevente del “Programma Cosmico”, il complesso di forze invisibili che lega noi, come ogni altro essere vivente, con il Sole, la Luna, i pianeti e le lontane stelle.
Per essere soggetti alle forze cosmiche non c’è bisogno di venir lanciati nello spazio e neppure di lasciare la nostra camera. Però che cosa siano davvero queste fantastiche forze è un mistero che solo ora cominciamo a sfiorare.
Questo libro non è soltanto una meravigliosa rassegna dei segreti delle ultime scoperte scientifiche, è anche un primo tentativo per mostrare all’uomo una nuova ed inedita visione di se stesso.

– Le “case maledette”
– La previsione astrologica dei terremoti
– Una scienza nuova: la biometeorologia
– L’essere umano: un perfetto risonatore cosmico
– Radiazioni telluriche e rabdomanzia
– Gli enigmi delle macchie solari .
– Misteriose combustioni spontanee
– Bombardamenti di onde dallo spazio
– Gli influssi del clima
– I poteri segreti degli animali

“Apprendere come funziona l’universo e conoscere le forze che agiscono al suo interno è l’attività più nobile dell’uomo: è letteralmente come leggere la parola di Dio”. (Edward R. Dewey)

Scott Hill, americano, è dottore in biofisica e dopo alcune esperienze di studi e di insegnamento a Copenhagen è rientrato recentemente in patria. Lavora ora presso l’Università della California. La sua instancabile attività di ricercatore è ben nota. Collabora con regolare frequenza con riviste e pubblicazioni parapsicologiche e scientifiche.

Guy Lyon Playfair si interessa ormai da anni di ricerche al limite della scienza. È autore di articoli e pubblicazioni tradotte un po’ ovunque e di The Indefinite Boundary e The Flying Cow, comparso in questa stessa Collana con il titolo Magia Brasiliana, un avventuroso viaggio nel mondo dell’ignoto, in una terra favolosa. Lavora e vive a Londra, dove si dedica a tempo pieno allo studio delle fenomenologie paranormali.

Dall’Esperienza del Pensiero

Dall’Esperienza del Pensiero

1910 – 1976

Autore/i: Heidegger Martin

Editore: Il Melangolo

traduzione di Nicola Curcio.

pp. 216, Genova

Per anni questi testi brevi di Heidegger dedicati a filosofi, poeti, scrittori, compositori, pittori, sono circolati quasi clandestinamente. La pubblicazione di “Dall’esperienze del pensiero” colma questa lacuna e ci presenta, l’intera raccolta di questi preziosi scritti, che vanno dal 1910 al 1976, in cui, come in un’ideale galleria, si susseguono gli acuti ritratti di Rimbaud, Strawinsky, Raffaello, René Char, Ortega y Gasset, Antigone. Questa singolarissima silloge di scritti occasionali, occupa l’intero itinerario filosofico di Martin Heidegger, di cui costituisce una dimostrazione altamente significativa. Il lettore può così verificare come le più diverse occasioni di scrittura possano generare autentiche esperienze del pensiero destinate a segnare altrettante tappe decisive in un cammino lungo e proficuo come quello del filosofo tedesco.

La Svolta

La Svolta

Cronistoria di una svolta

Autore/i: Heidegger Martin

Editore: Il Melangolo

testo tedesco a fronte, traduzione e cura di Maurizio Ferraris.

pp. 128, Genova

La svolta è la conferenza che Martin Heidegger tenne in più di una occasione negli anni 1949-’50, a conclusione di un ciclo di quattro intitolato: Sguardo dentro ciò che è, con cui intendeva inaugurare una nuova stagione del proprio pensiero.
Ma non è soltanto un testo essenziale per comprendere il maggiore tra i filosofi contemporanei; è soprattutto un tema centrale del suo itinerario di pensiero le cui radici affondano nella stessa tormentata genesi e stesura del suo capolavoro Essere e tempo. La svolta infatti era già presente nel progetto di quest’opera, in quanto la reinterpretazione del problema dell’essere doveva necessariamente passare attraverso un radicale capovolgimento di prospettiva: dalla chiarificazione del tempo come orizzonte trascendentale dell’essere, dimenticato, alla chiarificazione dell’essere come soluzione dell’enigma del tempo. La svolta da Essere e tempo a Tempo e essere.

Maurizio Ferraris (Torino 1956) insegna estetica nella università di Trieste. Pubblicazioni principali: Differenze. La filosofia francese dopo lo strutturalismo (Milano, Multhipla 1981); Tracce. Nichilismo moderno postmoderno (ivi 1983); La svolta testuale. Il decostruzionismo in Derrida, Lyotard, gli “Yale Critics” (Pavia, Clup 1984; 2ᵃ ed. Milano, Unicopli 1986); L’età dei nomi. Quaderni della “Recherche” (inediti proustiani tradotti, introdotti e annotati, con D. De Agostini, Milano, Mondadori 1985); Aspetti dell’ermeneutica del Novecento, in AA.VV. Il pensiero ermeneutico (Genova, Marietti 1986); Ermeneutica di Proust (Milano, Guerini e Associati 1987); Storia dell’ermeneutica (Milano, Bompiani 1988); Estetica, ermeneutica, epistemologia, in S. Givone, Storia dell’estetica (Roma-Bari, Laterza 1988); Nietzsche nella filosofia del Novecento (Milano, Bompiani 1989).

Messaggi di Luce

Messaggi di Luce

Storie e testimonianze dell’Aldilà

Autore/i: Cheung Theresa

Editore: Tre60

traduzione di Claudio Carcano.

pp. 270, Milano

«Bellezza, mistero, guarigione e profonda venerazione per il sacro mistero della vita caratterizzano tutte le storie riportate in questo libro. Ognuna di esse è una potenziale via d’accesso, un passaggio verso un’altra concezione della realtà e, se saprete assimilare ciò che leggete senza giudicarlo, vi stupirete della vostra capacità di risvegliare l’anima e abbracciare livelli di consapevolezza spirituale di cui finora eravate ignari. Non ho dubbi che vi sentirete ispirati e ricaricati – come non manca mai di succedere a me – dalle storie vere di persone comuni che hanno intravisto qualcosa di meraviglioso.
E a prescindere che scegliate o no di credere, confido che leggere di persone le cui vite sono state trasformate sarà un’esperienza veramente commovente e confortante. Per quanto mi riguarda, lavorare a questo volume mi ha aperto gli occhi su nuove possibilità e rafforzato la mia fede.
Sì, secondo me e – come avrete modo di leggere – secondo innumerevoli persone d’ogni estrazione sociale, l’Aldilà esiste. I nostri cari defunti ci aspettano proprio lì. Non sono mai troppo distanti e desiderano effettivamente comunicare con noi. Tutto ciò che dobbiamo fare è ascoltarli.»

«Difficilmente avremo mai una solida prova scientifica che c’è vita dopo la morte, tuttavia disponiamo di qualcosa che vi si avvicina molto, cioè dei resoconti delle persone che sono effettivamente morte o sono state in punto di morte e sono tornate indietro per raccontare le loro esperienze.Questi viaggiatori che hanno varcato frontiere sconosciute riferiscono di straordinari, fugaci scorci dell’Aldilà, di un mondo che risplende di luce, bellezza e amore.»

Nata e cresciuta in una famiglia di sensitivi, Theresa Cheung si occupa di spiritualità e fenomeni soprannaturali da oltre venticinque anni. Vive a Oxford con il marito e i due figli. È autrice di numerosi libri, tutti best seller in Gran Bretagna e tradotti in oltre 20 lingue, tra i quali C’è un angelo accanto a te, Un angelo ha sussurrato il mio nome, Sfiorati da un angelo, Messaggi di luce e Parlando con il cielo.

I Sette Discorsi del Buddha

I Sette Discorsi del Buddha

Autore/i: Anonimo

Editore: Manilo Basaia Editore

introduzione e cura di G. De Lorenzo.

pp. 128, Roma

Il valore intimo, essenziale, eterno della dottrina di Gotamo Buddho si esprime in questi suoi discorsi, rivelatici da Karl Eugen Neumann con traduzione fedele di senso e di parola. Nel pubblicare quindi ora qui la traduzione italiana di questi sette discorsi, seguenti i primi cinquanta del Majjhimanihayo, intendo anzitutto fare opera non di propaganda, ma di semplice documentazione di questi singolari monumenti d’arte e del pensiero umano. Chi in essi ascolterà con tale intelligenza la voce del Maestro, oblierà quel che dice la gente e si sentirà, forse, a tratti sollevato in quelle supreme sfere, a cui alatamente accenna Giordano Bruno nel proemio al suo poema De monade numero et figura.

Visualizza indice

INTRODUZIONE

MAJJHJMANIKĀYO

PARTE SESTA

LI. Kandarako

LII. Il cittadino di Aṭṭhakam

LIII. I passi del combattente

LIV. Potaliyo

LV. Jīvako

LVI. Upāli

LVII. L’apprendista cane

INDICI PARTICOLARI

Tantra

Tantra

Un invito a vivere l’affettività, l’amore e l’erotismo in modo libero e completo

Autore/i: Thirleby Ashley

Editore: Lyra libri

traduzione dall’inglese di Marco Longhi.

pp. 128, Como

È soltanto vivendo l’esperienza sessuale nella sua materialità, che si può andare oltre a essa, se la realtà è davvero quel campo di energia che l’Oriente, Einstein e Jung hanno creduto. (Dalla presentazione di Claudio Risé)

L’antica cultura indiana considera la sessualità in modo ben diverso da quello di altre civiltà: non soltanto il sesso vi appare esperienza normale e necessaria, ma addirittura esso è considerato un valore sacro.
È per questo che le proposte degli antichi maestri del Tantra Yoga, che innalzano l’atto sessuale a “via per l’illuminazione” (priva di ogni traccia di animalità, senso di colpa, inibizione…) possono apparire al lettore occidentale, spesso pieno di pregiudizi, come troppo lontani e spregiudicati, inutilizzabili sul piano pratico, se non a livello di gioco, di curiosità.
Ashley Thirleby invita a calare alcune tecniche, alcuni rituali del Tantra, nella nostra realtà sessuale.
E non solo come fonte di piacere immediato o ricerca mistica, ma come momento di acquisizione di una nuova coscienza del proprio corpo, delle emozioni profonde… per iniziare a sbarazzarsi da paure e inibizioni… per aumentare padronanza e controllo dei centri del piacere… per arrivare a vivere erotismo e amore in modo più schietto, più sensibile, più emozionante e gioioso.

La Vita dopo la Morte

La Vita dopo la Morte

Sì, c’è vita dopo la morte – Testimonianze autentiche e straordinarie di coloro che sono tornati alla vita dopo essere stati dichiarati clinicamente morti

Autore/i: Vigne Pierre

Editore: Giovanni De Vecchi Editore

introduzione dell’autore.

pp. 128, Milano

– Per chi crede e per chi non crede, per gli scettici totali e per chi è già convinto dell’esistenza dell’aldilà

– Le testimonianze stupefacenti di chi ha vissuto l’esperienza di pre-morte

– Documenti, spiegazioni, dimostrazioni

– Le obiezioni fisiologiche, neurologiche, farmacologiche e le relative risposte

– L’abbandono del corpo. Le dieci caratteristiche dell’aldilà nelle visioni dei morenti

– L’incontro con l”’essere di luce”. Le conseguenze di un viaggio temporaneo nell’aldilà

– La ricerca scientifica del corpo astrale. I tre corpi dell’uomo. Il libro tibetano dei morti

– Vita ultraterrena o reincarnazione? Alcuni casi straordinari di reincarnazione

– Un libro rasserenante, scritto con obiettività e buonsenso, affascinante e capace di lasciare nel lettore una traccia inestinguibile di ottimismo e serenità

Le Ali di un Elefante

Le Ali di un Elefante

Sul Rapporto Adulti-Bambini in un Paese della Calabria

Autore/i: Siebert Renate

Editore: Franco Angeli Editore

a cura del Griff – Gruppo di ricerca sulla famiglia e condizione femminile, premessa dell’autore.

pp. 180, Milano

È nel rapporto adulti/bambini che gli elementi più significativi di una cultura si incontrano e si trasmettono di generazione in generazione; ed è in questo legame che si riflette il livello civile di una data società, come sostengono sia gli storici (Philippe Ariès) sia gli psicostorici, legati a da Mause e alle teorie critiche sulla dialettica del processo di civilizzazione (da Elias alla scuola di Francoforte). Costruito Infatti sul due poli della vita quotidiana materiale (nei vari aspetti della riproduzione sociale) e delle rappresentazioni psichiche profonde proiettate sull’oggetto “bambino” il rapporto risulta necessariamente legato alla società in cui si sviluppa. In particolare, con il processo di civilizzazione si assiste ad un progressivo allontanamento a livello sociale tra adulti e bambini e ad una corrispondente diminuzione della distanza psichica, che lascia il posto ad una crescente intimità con il bambino sempre più piccolo. la ricerca presentata in questo volume ricostruisce la definizione sociale e individuale dell’infanzia in un campione di madri e padri a Rocciacavata. La situazione odierna di questo paese della Calabria è profondamente segnata da una singolare commissione tra vecchio e nuovo, tra residui della civiltà contadina tradizionale e spezzoni consistenti della società industriale, presenti innanzitutto a livello di consumi e di modelli di vita. Il nuovo assume il vecchio e spesso lo rivitalizza. La lettura di questa realtà – complessa, in confronto al modelli classici della teoria sociologica – attraverso le modalità del rapporto adulti/bambini porta a risultati significativamente diversi da quelli che emergono da ricerche analoghe condotte nel Nord. E se da un lato questo volume può quindi correggere alcuni luoghi comuni sul Mezzogiorno, dall’altro costituisce uno strumento per avvicinarsi ai problemi reali dati dell’infanzia ed è perciò di indubbia utilità sia per i pedagogisti, sia per gli insegnanti e i genitori.

Renate Siebert Zahar, allieva di Th. W. Adorno e ex collaboratrice scientifica dell’institut für Sozialforschung di Francoforte. Insegna sociologia all’Università della Calabria. L’autrice fa parte del Gruppo di ricerca sulla famiglia e la condizione femminile (Griff), Milano, e ha pubblicato vari articoli su Inchiesta ed altre riviste. Tra le varie pubblicazioni: Il pensiero di Frantz Fanon e la teoria del rapporti tra colonialismo e alienazione, Feltrinelli, Milano, 1969; Esiste la donna?, Il Saggiatore, Milano, 1978; Interferenze, Feltrinelli, Milano, 1979.

Visualizza indice

Premessa

  • Quale Infanzia?
  • Frammenti
  • la ricerca a Rocciacavata
  • La famiglia
  • Il rapporto adulti/bambini: la distanza psichica
  • Il rapporto adulti/bambini: la distanza sociale
  • L’educazione alla pulizia, la sessualità
  • L’alimentazione
  • Osservazioni conclusive
  • Appendice – materiali

Note sulla scuola materna comunale di Rocciacavàta (Raja Ainello)
Immagini di adolescenti a Rocciacavàta (Nilde Ascolani)

Bibliografia

L’Uomo alla Conquista dell’Anima

L’Uomo alla Conquista dell’Anima

Autore/i: De Boni Gastone

Editore: Armenia Editore

pp. 594, illustrazioni in b/n, numerose fotografie in b/n fuori testo, Milano

Numerosi sono i libri che in questi ultimi tempi hanno approfondito i temi della parapsicologia. Questo volume di Gastone De Boni è però qualcosa di più; è un’opera che può essere definita con pieno diritto il più importante “classico” che sia mai stato scritto in Italia sul tema del paranormale, sė da costituire un vero trattato di parapsicologia e spiritismo.
«L’uomo alla conquista dell’anima» è infatti una meditata rassegna di quasi tutta la parapsicologia ad alto livello raccolta dall’autore dopo 53 anni di studi continui della materia. Si tratta di un’opera unica che, partendo dall’esposizione e dall’analisi dei fenomeni
più elementari, si sviluppa in un crescendo impressionante fino alla descrizione di eventi del più alto medianismo come le materializzazioni e le «voci dirette».
Il libro racconta gli esperimenti che Gastone De Boni ha personalmente effettuato con personaggi come Ted Serios, l’uomo che fotografava con la mente, J. B. Rhine della Duke University della Virginia, il sensitivo olandese Croiset, i medium Nielsen, Roi, la Garret e la Leonard, solo per citare alcune delle grandi personalità medianiche di questo secolo.
Probabilmente, fra tutti gli studiosi di parapsicologia, De Boni è quello che ha avuto più di tutti modo di conoscere e di assistere personalmente a fenomeni che sono entrati nella storia della «scienza dell’anima».

GASTONE DE BONI è nato a Padova il 22 gennaio 1908, e vive a Verona, dove risiede ed esercita la professione di medico. Iniziò lo studio della parapsicologia nel giugno 1923, quando si imbatté casualmente nel libro di Flammarion Le forze naturali sconosciute.
Questo testo fu decisivo nella sua vita. Nel 1928 conobbe, a Savona, Ernesto Bozzano, col quale, col passare del tempo, strinse una affettuosa amicizia, fino al punto  di ereditare da lui tutta la sua grande biblioteca di parapsicologia, costituita da oltre tremila volumi (alcuni dei quali rarissimi), le sue carte personali, i suoi appunti, le sue classificazioni analitiche e le monografie, alcune delle quali («Popoli primitivi e manifestazioni paranormali», «La Crisi della Morte», «Gli animali hanno un’anima?») sono stati pubblicati in questa stessa collana.
La sua biblioteca, di oltre diecimila volumi del paranormale, è la più vasta del mondo.
Dal gennaio 1947 ha diretto la rivista Luce e Ombra, stampata fin dal 1901.
L’autore ha avuto un peso decisivo nello studio e nella divulgazione della cultura parapsicologica in Italia e all’estero. Ha avuto modo di conoscere e sperimentare personalmente con le più alte personalità medianiche e con i maggiori sensitivi del mondo. è membro delle più note associazioni di parapsicologia, dalla «Society for Psychical Research» alla «American Parapsychological Association».

Visualizza indice

Premessa
Prefazione di Ernesto Bozzano (da una sua lettera indata 28 ottobre 1942)
Prefazione alla terza edizione
Introduzione generale
Introduzione speciale

I FENOMENI DELLA PARAPSICOLOGIA OBIETTIVA

  • La medianità
  • Vento medianico
  • Rumori medianici
  • Telecinesia e psicocinesi spontanea ricorrente
  • Levitazione di persone
  • Incombustibilità
  • Fenomeni luminosi
  • Stimmate
  • Ectoplasmie
  • Materializzazioni
  • Apporti e asporti
  • Conclusioni generali

I FENOMENI DELLA PARAPSICOLOGIA SUBIETTIVA

  • Telepatia
  • La Telestesia
  • Psicometria
  • La chiaroveggenza nel futuro
  • Apparizioni e manifestazioni di viventi
  • Apparizioni e manifestazioni di morenti
  • Apparizioni e manifestazioni di defunti
  • Conclusioni generali

CONSEGUENZE DEL PENSIERO PARAPSICOLOGICO

  • Esistenza di facoltà subcoscienti. La subcoscienza e le sue funzioni
  • Animismo o Spiritismo?

INQUADRAMENTO DELLA PARAPSICOLOGIA NEL SISTEMA DELLA CULTURA MODERNA

  • Rapporti della Parapsicologia con la Scienza, la Filosofia e la Religione

NEGLI ABISSI DELL’ANIMA

Bibliografia

Deserto e Comunione

Deserto e Comunione

I Padri del deserto e il loro messaggio oggi

Autore/i: Leloir Louis

Editore: Piero Gribaudi Editori

presentazione di Enzo Bianchi monaco di Bose, prefazione e introduzione dell’autore, traduzione di Maria Paronelli.

pp. 248, Torino

«I Padri del deserto non sono stati altro che uomini alla ricerca di Dio, tesi a vivere radicalmente il Vangelo, pellegrini instancabili dell’Eterno, che han preferito la stoltezza della croce alla raffinata sapienza umana.
Uomini ebbri di Dio, talvolta “folli in Cristo”, hanno lasciato in eredità stupende testimonianze che sono state poi raccolte dai loro discepoli.
Le loro parole, nate in un momento preciso e nell’ambiente particolare del deserto, non hanno mai cessato di essere attuali, perché rispondenti ad un bisogno permanente, e in qualche maniera intemporale, che sgorga dal cuore dell’uomo.
Esse si presentano a noi ancora cariche di forza spirituale e ci provocano nel nostro itinerario di vita evangelica perché sono parole vissute, puro frutto dell’esperienza spirituale.
Ma non dobbiamo accostare i detti dei” Padri del deserto come un repertorio di esempi né esplorarli come fondamenti di una dottrina ascetica, quanto piuttosto trovare in essi delle piste che ci mettono in contatto con ”padri” capaci di aiutarci nel discernimento, guide che ci hanno preceduto nel cammino spirituale.
Solo in questo modo sarà possibile una lettura del nostro oggi risalendo non solo alla loro sapienza, ma alla fonte stessa della loro ispirazione, una lettura feconda per l’uomo che ricerca testimoni di Dio capaci di esprimere la realtà dello Spirito in termini quotidiani e in un linguaggio chiaro ed essenziale, a volte addirittura rude, ma molto ricco e puro.
Pagine non certo riservate ai monaci e a quanti sono impegnati nella “vita religiosa”, ma offerte ad ogni cristiano che voglia veramente cercare Dio e farne esperienza nel quotidiano». (Dalla presentazione di Enzo Bianchi)

Dialogo e Silenzio

Dialogo e Silenzio

Autore/i: Ottonello Pier Paolo

Editore: Marzorati Editore

prefazione dell’autore.

pp. 168, Milano

L’incessante estendersi delle tecniche di comunicazione è tramite di arricchimenti dei comunicanti: ma fino a quando incrementa la persona secondo le sue costitutive dimensioni di intelligenza e libertà, entro le quali ordina se stessa nei propri atti e le realtà con le quali si relaziona. Quando la decrementa significa che è decaduta in falsificazioni e incomunicabilità sino ai conflitti più gravi. Le più totalizzanti invasioni tecnico-scientifiche non possono infatti desostanziare le energie costitutive della persona, ma, al limite, solo tentare di ometterle, secondo traiettorie orientate a derive di subumano. In questo lavoro dei suoi vent’anni l’autore ha mirato al cuore stesso di tali problemi: la societarietà costitutiva della persona come dialettica di logos ed eros.

Pier Paolo Ottonello, nato nel 1941, dal 1966 è in ruolo – dal 1975 come ordinario di Storia della Filosofia, ora emerito – nell’Università di Genova; è autore di circa novecento pubblicazioni. Ha raccolto in volumi di “Scritti”, presso Marsilio: Sciacca. La rinascita dell’Occidente, 19953; La barbarie civilizzata, 1998; Rosmini. L’ideale e il reale, 1998; Sciacca. L’anticonformismo costruttivo, 2000; Scudisciate all’estetica, 2000; L’uomo «equivoco», 20012; Ontologia e mistica, 2002; Trattato della Paura, 2003; Antiaccademici e maledetti, 2004; L’oscuramento dell’interiorità, 2005; Saggi rosminiani, 2005; Del Cielo e della Terra, 20062; Confessioni di un conformista, 2007; Sciacca. Interiorità e metafisica, 2007; Elogio dell’ipocrisia, 2009; L’enciclopedia di Rosmini, 2009; Rosmini «inattuale», 2010; Sondaggi nella contemporaneità, 2012; L’ontologia di Rosmini, 2013; Ideario filosofico, 2013; Il nichilismo europeo, in tre volumi, 2015; Prospettive rosminiane, 2016; Il transumano, 2016; Vigilie, 2016. Dirige diverse Collane di volumi e dal 1975 la «Rivista Rosminiana» (alla sua 110a annata), dopo avere cofondato e codiretto con Maria Adelaide Raschini – i cui Scritti ha raccolto presso Marsilio in 22 volumi – i periodici internazionali «Filosofia Oggi» (1978-2012), «Studi Europei» (1993-2006) e «Studi Sciacchiani» (1985-2009), nonché la Società Internazionale per l’Unità delle Scienze L’Arcipelago, fondata nel 1990; presiede la «Fondazione M.F. Sciacca», che ha costituito nel 2007, e ne dirige le pubblicazioni e i convegni. Sulla sua opera Marsilio ha pubblicato i volumi Strade maestre (2005) e Verso la scienza integrale (2014).
Un suo profilo si trova nel vol. XIV della Storia della filosofia a cura di Reale e Antiseri (Bompiani 2008), ora incluso nel volume a cura di P. Suozzo Bibliografia degli scritti di P.P. Ottonello (Olschki 2011).

Alla Scoperta dello Yoga Ratna

Alla Scoperta dello Yoga Ratna

Autore/i: Cella Al-Chamali Gabriella

Editore: Bompiani

disegni di Jolanda Maggiora Vergano.

pp. 160, nn. illustrazioni b/n, Milano

Il mondo di oggi ci obbliga a ritmi frenetici, una vita piena di stress in cui l’affanno delle tante attività e tanti stimoli spesso si fa opprimente. La pratica dello yoga è una risorsa preziosa e la chiave che ci aiuta a ritrovare l’equilibrio psicofisico perduto. Gabriella Cella ci fa dono di un vero e proprio piano terapeutico, rivolto non solo a chi già pratica lo yoga ma alle persone curiose che desiderano avvicinarsi e scoprire un punto di accesso allo Yoga Ratna. In quattro lezioni, la maestra e pioniera dello yoga in Italia ci guida con parole semplici ed essenziali per cogliere tutta la potenza di movimenti, posizioni statiche e mantra. Le sue parole si fanno immagini attraverso le eleganti illustrazioni di Jolanda Maggiora Vergano, che colgono la sostanza e i punti fondamentali di queste pratiche.

Gabriella Cella, maestra di yoga della Vedanta Forest Academy Himalayas, in India, vive e insegna nel suo ashram sulle colline piacentine. È fondatrice della scuola Yoga Ratna. Ha pubblicato molti libri tra i quali: Fai un bel respiro (2016), Il grande libro della yoga (2015), I segreti della yoga (2001).

Visualizza indice

Ogni scoperta è un viaggio

Prima pratica

Seconda pratica

Terza pratica

Quarta pratica

Per continuare il viaggio

La Fine dell’Utopia

La Fine dell’Utopia

Autore/i: Marcuse Herbert

Editore: Editori Laterza

avvertenza dell’autore, traduzione di Saverio Vertone.

pp. 184, Bari

Marcuse discute con gli studenti della Libera Università di Berlino le possibilità di un’opposizione nelle metropoli, collegata con i movimenti di liberazione nel Terzo mondo: morte e realizzazione dell’utopia; l’opposizione studentesca; morale e politica nella società opulenta; Vietnam e lotta antimperialista.

Nato a Berlino nel 1898, Herbert Marcuse ha studiato con Heidegger. Vive negli Stati Uniti dal 1934, insegna alla University of California. Collaboratore di Horkheimer, è autore (insieme con altri) di Studien über Autorität und Familie, di Ragione e rivoluzione (19554), Eros e civiltà (1955), Soviet Marxism (1958), L’uomo a una dimensione (1984).

Le Profezie delle Piramidi

Le Profezie delle Piramidi

Un viaggio nel passato, nel presente e nel futuro, attraverso l’occhio profetico delle piramidi

Autore/i: Toth Max

Editore: Armenia Editore

prefazione e introduzione dell’autore, traduzione di Marika Melandri.

pp. 320, nn. illustrazioni b/n, Milano

Max Toth, uno dei più noti ricercatori a livello mondiale nell’ambito dei poteri delle piramidi e delle energie di cui esse sono detentrici, vi farà da guida in un viaggio nel passato, nel presente e nel futuro, alla ricerca delle testimonianze sulle straordinarie capacità profetiche delle piramidi.
In questo volume, Toth dimostra come le piramidi abbiano predetto eventi storici di grande importanza quali la prima e la seconda guerra mondiale e la missione messianica di Cristo ventidue secoli prima della sua nascita.
Aspetto interessante dell’opera è lo studio che l’autore espone riguardo alle profezie delle piramidi in rapporto al presente. Toth non manca poi di offrire una panoramica dei cataclismi e delle sciagure che il futuro ci riserva e di fornire una visione su come evolverà la società attuale. Alla fine del volume un’eccezionale rivelazione: il dottor Ray Brown racconta la sua scoperta nelle acque del Triangolo delle Bermuda del famoso cristallo delle piramidi.

Io Sono OK Tu Sei OK – Guida Pratica all’Analisi Transazionale

Io Sono OK Tu Sei OK – Guida Pratica all’Analisi Transazionale

Come risolvere il problema quotidiano dei rapporti con gli altri

Autore/i: Harris Thomas A.

Editore: Rizzoli

prefazione di Franco Fornari, prefazione dell’autore, traduzione di Mario Manzari.

pp. 320, Milano

«Io sono OK, tu sei OK» non è un manuale specialistico per analisti ma una «guida pratica all’Analisi Transazionale» che si basa su una estrema semplificazione del linguaggio e sulla riduzione di tutto ciò che avviene nelle relazioni tra le persone a tre concetti di base: il Genitore, l’Adulto, il Bambino come modi di comportamento ’ esistenti in ogni persona, i quali, a seconda della misura in cui intervengono nelle transazioni, 0 rapporti interpersonali, determinano un comportamento nevrotico (NON OK) oppure normale (OK). Non si tratta dei vecchi Super-io, lo, Es della psicanalisi classica. Genitore, Adulto, Bambino oltre ad essere nuovi concetti che descrivono un articolarsi dinamico della personalità, sia nella realtà attuale che nei suoi contenuti arcaici, sono per l’autore strumenti di conoscenza operativa in modo tale da riuscire a eliminare il monopolio degli addetti ai lavori, insufficienti a far fronte alla enorme richiesta di servizi nel campo dell’igiene mentale. Quindi il successo del libro dipende dal fatto che descrive in un linguaggio semplice alcune operazioni, che possono essere facilmente comprese da tutti e soprattutto verificate nella loro possibilità di modificare i nostri rapporti con gli altri, attraverso la constatazione di parti buone e cattive di noi stessi e degli altri. In tal modo il lettore può aumentare la sua possibilità di comprendere il proprio comportamento e quello degli altri, venendogli indicata anche la direzione nella quale eventualmente guidare le sue reazioni agli altri, allo scopo di influenzarle. In qualche modo quindi il libro, dando uno strumento, dà anche una forma di potere su se stessi e sugli altri. Ma tale potere non è collegato alla possibilità di dominare gli altri, bensì ad una relazione positiva reciproca.

Nato nel Texas, Thomas A. Harris si è laureato in medicina nel 1938. Professore di psichiatria all’Università dell’Arkansas, dal 1960 lavora col dottor Eric Berne, uno dei maggiori rappresentanti della moderna psichiatria. È direttore dell’Associazione Internazionale dell’Analisi Transazionale.

I Misteri dell’Aldilà

I Misteri dell’Aldilà

Sconvolgenti testimonianze della vita oltre la morte

Autore/i: Clarke Michel

Editore: Edizioni Bergamo Alta

pp. 128, Bergamo

Cosa c’è dopo la morte?
Siamo destinati al nulla o possiamo sperare ad un’altra dimensione, ad un nuovo universo vitale?
Secondo le testimonianze, raccolte in questo libro, di persone tornate in vita dopo che erano state dichiarate clinicamente morte, l’aldilà esiste ed è un posto meraviglioso…

Piccolo Karma

Piccolo Karma

Minutario di San Antonio in Texas

Autore/i: Coccioli Carlo

Editore: Baldini&Castoldi

con una nota sulle «Possibilità di lettura» di Giovanni Bonetto.

pp. 336, Milano

Il sottotitolo di quest’opera recita “minutario”, cioè libro in cui si parla di cose minute, minuscole; e che lacera il tempo in minuti. Quindi un diario “segreto” che serva a registrare non tanto gli eventi privati o pubblici di chi lo tiene, ma quelle misteriose insondabili percezioni dell’anima nel suo rapporto con la natura e con Dio. Coccioli è da sempre un autore scomodo; e le sue sono sempre state delle verità spudorate, improponibili, che toccano l’essenza delle cose generando scandalo o entusiasmo. E così è in questo libro, trattato o meditazione sul dolore e sul male di vivere, ma anche sul ricatto possibile di ogni esistenza, se si sanno cogliere gli avvenimenti che la vita offre, le insinuazioni del caso.

“Piccolo Karma, un testo difficilmente inquadrabile e di miracolesa, compostissima bellezza, che e anche una meditazione sul mistico nell’era del supermarket e della televisione” (Mario Fortunato)

“Approdato alla superba leggerezza del frammento e all’ambigua pienezza dell’appunto intimo, Goccioli centra il suo capolavoro. E questo incanta.” (Pier Vittorio Tondelli)

Carlo Goccioli, toscano, ha vissuto in Libia, a Parigi, risiede in Messico.
Scrittore trilingue: più di dieci sue opere scritte in francese e/o in spagnolo non sono state ancora pubblicate in Italia. Tra i suoi libri in italiano: Il cielo e la terra, Fabrizio Lupo, Uomini in fuga, Davide, Tutta la verità.

La Via del Toro – Un Viaggio

La Via del Toro – Un Viaggio

Titolo originale: The Way of the Bull

Autore/i: Buscaglia Leo

Editore: Arnoldo Mondadori Editore

introduzione dell’autore, traduzione Francesco Forti, collana: Oscar Bestsellers n° 680.

pp. 210, ill. in b/n, Milano

…Questo libro è dedicato a coloro che non hanno interesse per la via… coloro momentaneamente smarriti lungo la via… coloro che cercano disciplinatamente la via… coloro che sanno, ma non sono capaci di seguire la via… coloro che semplicemente vivono la via… è dedicato a tutti noi che siamo una cosa sola…

Il titolo dell’opera di Leo Buscaglia, La Via del Toro, deriva da un libro Zen scritto da un maestro cinese vissuto nel dodicesimo secolo, I Dieci Tori. Buscaglia dava molta importanza allo spirito e al cammino di conoscenza dell’uomo che poteva realizzarsi abbandonando in prima istanza gli stereotipi ereditati dal proprio ambiente sociale per raggiungere successivamente una maggiore consapevolezza di se stessi attraverso il viaggio. Cercando di imitare le grandi esperienze di formazione dei nobili del Settecento che partivano alla volta del Grand Tour, Buscaglia intraprese un lungo viaggio inoltrandosi nell’Oriente più selvaggio e caratteristico. Partendo dal Giappone l’autore attraversò Cina, Indocina, Indonesia, India ed arrivò in Nepal. Parte della sua esperienza di viaggio è confluita in questo libro, La via del Toro, che racconta aneddoti e piccoli insegnamenti ricevuti “in dono” durante il tragitto. È suddiviso in dodici capitoli e ciascuno di questi inizia con una massima che introduce all’argomento e alla storia trattata. Il lettore si immergerà molto presto nell’atmosfera zen dei luoghi citati, alcuni dei quali carichi di pace e quiete. I racconti sono molto significativi e da essi traspare l’importanza del dialogo con le genti del posto che l’autore stesso considerava come “il pezzo principale nel puzzle del proprio viaggio”.

Leo Buscaglia, californiano di origini italiane, è docente alla University of Southern California (Los Angeles), dove per anni ha tenuto un famoso Corso d’Amore. Attualmente vive e lavora nel Nevada. Tra i suoi libri: Vivere, amare, capirsi (1984), Amore (1985), La coppia amorosa (1986), Autobus per il Paradiso (1987), Sette storie natalizie (1988), Papà (1990), Nati per amare (1993), La cucina dell’amore (1995).

Visualizza indice

Introduzione

  • Giappone
  • Hong Kong
  • Thailandia
  • Cambogia
  • Saigon
  • Bali
  • Ceylon
  • India meridionale
  • Calcutta
  • Kashmir
  • Nepal

Epilogo

Conosci Te Stesso – Guida alla Ricerca della Personalità

Conosci Te Stesso – Guida alla Ricerca della Personalità

Titolo originale: “How do you know who you are?”

Autore/i: Parker Derek; Parker Julia

Editore: IdeaLibri Editore

traduzione di Maria Luisa Mazzini.

pp. 192, Milano

«Conosci te stesso», diceva Socrate.
«Esplora te stesso», ribadiva Henry Thoreau poco più di un secolo fa.
Mai come oggi l’esortazione è stata accolta con tanto fervore. Psicologia e psicanalisi sono tra le scienze più attuali, a tutti i livelli, e mai si è parlato tanto di autocoscienza. Nello stesso tempo ci siamo riappropriati del corpo cercando di capirne il linguaggio, abbiamo indagato con un gusto tra liberatorio e liberato la nostra sessualità, ci siamo appassionati in massa all’astrologia, abbiamo studiato i segni della moda e del costume, siamo affascinati dalla teoria dei bioritmi… Nel «trionfo del privato» che contraddistingue questi nostri anni, siamo tesi come non mai alla ricerca di noi stessi e dell’ignoto che è in noi. A che punto siamo dell’indagine? Derek e Julia Parker in questo libro ci aiutano, prima ancora che a rispondere, ad interrogarci. Attraverso una ricchissima serie di tests e questionari ci conducono alla ricerca della nostra personalità, scandagliando la vita sessuale e la salute, l’ambizione e l’intelligenza, il rapporto con gli altri e quello col nostro corpo, l’età, e il lavoro. Come dare di noi un’immagine positiva al nostro partner, al capufficio, al direttore di banca? Come restare giovani a dispetto dell’età anagrafica? Quanto c’è di femminile e quanto di maschile in noi? A che punto siamo nella scala della introversione/estroversione? A che cosa serve concretamente la psicologia? Quali sono i nostri gesti inconsci che segnalano la nostra aggressività e la attrazione sessuale?
Siamo mai stati da un chiromante?
E da uno psicanalista? E cosa pensiamo di quelli che ci vanno regolarmente o di quelli che non ci andrebbero mai? Quali sono i nostri giorni critici secondo i nostri bioritmi? A porgerci queste e molte altre domande gli Autori arrivano dopo una serie di capitoli informativi estremamente mossi e vivaci sulle diverse strade oggi percorribili per giungere alla scoperta di noi: ricerche recentissime e scienze antichissime come la chiromanzia, la fisiognomica, l’astrologia vengono – prese in esame anche con una serie di illustrazioni molto originali e con frequenti riferimenti a personaggi celebri della storia e della attualità. Non ci sono facili soluzioni, ma continui stimoli ad analizzarci meglio: alla fine di ogni capitolo un «punteggio» e un abbozzo di interpretazione suggeriscono al lettore qualche aspetto forse un pò defilato o addirittura inedito del suo quadro personale. Certo, la ricerca si può poi approfondire secondo varie direzioni (e la bibliografia che correda il testo può dare preziose indicazioni), ma il viaggio verso l’autocoscienza vale comunque la pena di essere intrapreso. Questo libro vuole essere un primo passo, utile se non altro per cominciare a mettere in discussione alcuni vecchi pregiudizi e chiederci cosa significhino veramente per noi parole come gioventù, amore, salute, intelligenza, vita.

Studiosi di psicologia e astrologia, Derek e Julia Parker, coppia nel lavoro e nella vita, hanno scritto alcuni libri molto letti, fra i quali Il mistero dell’astrologia e L’arte dell’astro/ago, che hanno venduto oltre 2 milioni di copie in 10 lingue e sono stati pubblicati anche in Italia.