Libreria Editrice OssidianeLibreria Editrice Ossidiane

Libri dalla categoria Medioevo

Aromaterapia – Gli Antichi Segreti degli Oli Essenziali per Ritrovare la Salute del Corpo e della Mente

Aromaterapia – Gli Antichi Segreti degli Oli Essenziali per Ritrovare la Salute del Corpo e della Mente

Libri della Salute

Autore/i: Lomazzi Giuliana

Editore: The Art Book

introduzione dell’autrice.

pp. 120, numerose illustrazioni a colori, Santarcagelo d Romagna (RN)

L’aromaterapia è uno dei più antichi metodi di medicina naturale per la cura del corpo e della mente.
Può essere considerata sia un’arte che una scienza, un’arte per l’aspetto creativo, intuitivo e piacevole di miscelare e preparare gli oli; una scienza per la comprovata efficacia dei principi attivi su cui si basa.
Curativi e rilassanti, gli oli essenziali possono essere usati, con minime controindicazioni, nel trattamento di piccoli disturbi, per eliminare dolori e stress, per migliorare l’umore e lo spirito ed anche nella cosmesi e nei trattamenti di bellezza.
Le piante, gli oli, le modalità d’uso, le indicazioni e le precauzioni sono ampiamente illustrate in questa pratica guida, che diventa uno strumento ideale per l’auto guarigione.

Giuliana Lomazzi è scrittrice e giornalista specializzata in alimentazione e gastronomia – secondo lei da abbinare felicemente. Ha pubblicato, tra gli altri, Cereali da mangiare e da bere, La cucina mediterranea moderna, Ricette vegetariane per i bambini, Ricette vegetariane dal mondo. Collabora con l’associazione Cibo è salute, impegnata nella divulgazione del Metodo Kousmine in Italia.

Visualizza indice

Introduzione
Una lunga storia
L’aromaterapia oggi

Piante e oli essenziali

  • Achillea
  • Alloro
  • Angelica
  • Arancio dolce
  • Basilico
  • Bergamotto
  • Camomilla romana
  • Cannella di Ceylon
  • Cedro atlantico
  • Chiodo di garofano
  • Cipresso
  • Coriandolo
  • Eucalipto
  • Finocchio
  • Gelsomino
  • Geranio odoroso
  • Ginepro
  • Incenso
  • Lavanda
  • Lemon grass
  • Limone
  • Maggiorana
  • Melissa
  • Menta
  • Mirto
  • Neroli
  • Origano
  • Patchouli
  • Pepe nero
  • Pino silvestre
  • Rosa
  • Rosmarino
  • Sandalo
  • Terebinto e trementina Timo
  • Viola mammola
  • Zenzero

Breve panoramica di altri oli essenziali
Usare gli oli essenziali
Glossario
Indice analitico

I Fiori di Bach – Ritrovare un Perfetto Equilibrio Fisico e Mentale con le Essenze Floreali

I Fiori di Bach – Ritrovare un Perfetto Equilibrio Fisico e Mentale con le Essenze Floreali

Libri della Salute

Autore/i: Lomazzi Giuliana

Editore: The Art Book

pp. 120, numerose illustrazioni a colori, Santarcagelo d Romagna (RN)

Il grande successo dei Fiori di Bach consiste nella terapia dolcissima basata sui fiori selezionati da Edward Bach e dai suoi seguaci, un metodo di cura naturale ed efficace, alla portata di tutti. Dolce non solo perché viene dai fiorì, ma anche perché non provoca violenze di nessun tipo sull’organismo, dal momento che non ha effetti collaterali.
Ma quello che ha reso questa medicina ancora più conosciuta e diffusa è il diverso atteggiamento nei confronti del malato. Infatti Bach pone l’individuo, e non la malattia, al centro dell’interesse: cura le cause psicologiche ed emozionali che in lui hanno scatenato la malattia e di riflesso, guarisce la malattia fisica, insegnando la compassione per ogni essere vivente che soffre e incitando il malato a non abbandonare le speranze.
Questa pratica guida illustra dettagliatamente i 38 rimedi selezionati da Bach, spiega come sceglierli e le proprietà di ciascuno ma, ancora più importante, spiega come affrontare malattie e malesseri in modo nuovo, alla ricerca del vero motivo nascosto dentro di noi: una ricerca sempre stimolante e risolutiva.

Giuliana Lomazzi è scrittrice e giornalista specializzata in alimentazione e gastronomia – secondo lei da abbinare felicemente. Ha pubblicato, tra gli altri, Cereali da mangiare e da bere, La cucina mediterranea moderna, Ricette vegetariane per i bambini, Ricette vegetariane dal mondo. Collabora con l’associazione Cibo è salute, impegnata nella divulgazione del Metodo Kousmine in Italia.

I Cani di Riga

I Cani di Riga

Le inchieste del commissario Kurt Wallander

Autore/i: Henning Mankell

Editore: Marsilio Editori

traduzione di Giorgio Puleo, titolo originale: Hundarna i Riga, in copertina: illustrazione di Fabio Visintin.

pp. 320, Venezia

Sulle coste svedesi, in un freddo mattino d’inverno, da un peschereccio che si fa strada tra la neve viene avvistato un canotto di salvataggio: a bordo ci sono due cadaveri. Le indagini portano l’ispettore Wallander a Est: la polizia di Ystad ha le prove che i due uomini sono stati uccisi e che l’imbarcazione veniva dalla Lituania. Kurt Wallander parte per Riga: non passerà molto tempo prima che si renda conto di essere vittima di una cospirazione legata ai drammatici cambiamenti politici dei Paesi Baltici: la caduta dell’Unione Sovietica è ormai consegnata alla storia, ma in Lituania, ora Stato sovrano, alcune forze di potere lavorano nell’ombra in accordo con la mafia russa. Tra complotti e crimini che gli fanno presto perdere la sua innata fiducia nella giustizia, Wallander riesce però anche a innamorarsi: l’incontro con Baiba, vedova di un ispettore assassinato, lo porterà sulle tracce dei colpevoli facendogli finalmente ritrovare l’amore.

Henning Mankell, (1948-2015) ha vissuto tra la Svezia e il Mozambico. Scrittore e regista teatrale, noto per la serie del commissario Wallander, è autore di romanzi, polizieschi e libri per bambini che hanno venduto più di quaranta milioni di copie nel mondo. Con Sabbie mobili ha lasciato anche un libro testamento in cui si confronta con la malattia cui si è dovuto arrendere.

L’Armata della Neve – La Tragedia dei Soldati Italiani in Russia

L’Armata della Neve – La Tragedia dei Soldati Italiani in Russia

Autore/i: D’Auria Michele

Editore: C. E. N. – Centro Editoriale Nazionale

Dossier Mussolini 1943-1945 – Supplemento al n. 28, prefazione di Giuseppe .

pp. 384, numerose illustrazioni b/n, Roma

Sommario:

  • 15 Gennaio 1943: epopea tragica
  • Morire a Rossosch
  • Podgornoje: inizia la ritirata
  • Il massacro di Opitz
  • Parola d’ordine: marciare!
  • Tutto per sopravvivere
  • Prigionieri!
  • Sono ancora un cappellano?
  • In un mese si mangia tre volte e solo miglio
  • La tortura delle marce del «davai»
  • Nuovi orrori: il viaggio in treno verso i campi
  • Fine del viaggio allucinante: Akbullah
  • Male si vive… male si muore
  • Primavera: qualcuno è ancora vivo
  • Il lavoro ad Akbullah
  • Partenza per il nuovo campo
  • A Mosca
  • Susdal: campo 160
  • Tentativi di indottrinamento comunista
  • La vita al 160
  • Verso l’Italia!

Fidati! Gli Esperti Siamo Noi – Come la Scienza Corrotta Minaccia il Nostro Futuro

Fidati! Gli Esperti Siamo Noi – Come la Scienza Corrotta Minaccia il Nostro Futuro

Titolo originale: Trust Us, We’re Experts! – How Industry Manipulates Science and Gambles With Your Future

Autore/i: Rampton Sheldon; Stauber John

Editore: Nuovi Mondi Media

prima edizione, prefazione degli autori, traduzione di Eva Milan.

pp. 296, San Lazzaro di Savena (BO)

«Dopo aver letto questo libro non sono più riuscito a prestare ascolto a un esperto senza scetticismo. E senza chiedermi: chi lo sta pagando per dire tutto ciò?.» (Mark Dowie)

Un libro destinato a cambiare per sempre il nostro modo di valutare l’informazione e chi ce la propone.

«Questo libro sconvolgente ci mostra le tecniche più nascoste utilizzate dai PR delle multinazionali, per cui esperti e ricercatori di ogni livello e categoria vengono comprati nei modi più diversi. Illuminante.» (Jeremy Rifkin)

Ogni giorno ci affidiamo agli esperti per decidere chi votare, come allevare i nostri figli, cosa mangiare. Li guardiamo in tv, li ascoltiamo alla radio, leggiamo le loro opinioni sulle riviste e sui giornali. Ci fidiamo di loro: li riteniamo autorevoli. Ma questi esperti sono stati selezionati e meticolosamente addestrati per sembrarci tali.
Temuto dalle grandi aziende e dalle agenzie di pubbliche relazioni di tutto il mondo, “Fidati! Gli esperti siamo noi” è uno strumento indispensabile per capire le strategie impiegate per creare il nostro consenso, farci sperperare il nostro denaro e addirittura cambiare la nostra vita.

L’Inganno a Tavola – Le Bugie delle Industrie e dei Governi sulla Sicurezza dei Cibi Geneticamente Modificati

L’Inganno a Tavola – Le Bugie delle Industrie e dei Governi sulla Sicurezza dei Cibi Geneticamente Modificati

Titolo originale: Seeds of Deception – Exposing Industry and Government Lies about the Safety of the Genetically Engineered Foods You’re Eating

Autore/i: Smith Jeffrey M.

Editore: Nuovi Mondi Media

prima edizione, prefazione all’edizione italiana di Vandana Shiva, prefazioni di Frances Moore Lappè e Arran Stephens, introduzione dell’autore, traduzione di Daniela Conti e Eva Milan.

pp. 224, Ozzano dell’Emilia (BO)

IL NOSTRO CIBO È SICURO?

“I giganti del biotech stanno usando l’ingegneria genetica per arrivare a controllare le nostre vite e i nostri sistemi alimentari attraverso la menzogna e la paura. Non manipolano solo la vita, ma anche i fatti. Finalmente qui abbiamo le prove di come le colture e i cibi transgenici siano stati imposti al mondo con la forza, di come la propaganda abbia preso il posto della scienza, di come si siano fatti sparire i rischi mettendo a tacere gli scienziati che lavoravano sui rischi”. (Vandana Shiva)

“Questo libro unisce un’acuta analisi della vera natura dell’ingegneria genetica, una critica devastante sui rischi per la salute e per l’ambiente delle colture GM, ed esempi gravissimi sulla manipolazione della scienza e dei mezzi d’informazione da parte dell’industria biotecnolgica”. (Michael Meacher, ex ministro inglese dell’ambiente)

In netto contrasto con le rassicurazioni della propaganda ufficiale, il libro mette a nudo le macchinazioni delle industrie biotech, dei governi e dei media, per nascondere all’opinione pubblica i pericoli degli OGM.

Con uno stile avvincente e un grande talento nel trattare temi scientifici con precisione e chiarezza, l’autore riesce a fondere il miglior giornalismo d’inchiesta con l’arte del racconto.

Jeffrey M. Smith è direttore e fondatore dell’Institute for Responsible Technology. Da oltre dieci anni è impegnato per diffondere informazioni sulla sicurezza degli alimenti geneticamente modificati.

La Pista del Papavero – 25 Anni di Lotta Contro il Traffico della Droga

La Pista del Papavero – 25 Anni di Lotta Contro il Traffico della Droga

Titolo originale: The Trail of the Poppy, Behind the Mask of the Mafia

Autore/i: Siragusa Charles; Wiedrich Robert

Editore: U. Mursia Editore

presentazione di Charles Siragusa, traduzione integrale dall’americano di Rosa Zerbini.

pp. 240, Milano

Cominciando da una caccia all’uomo attraverso interi continenti, con imprese sbalorditive da Aleppo ad Adana, da Roma a Beirut, da Atene a una buia strada sulla costa turca, questo libro segue l’incredibile carriera di Charles Siragusa, l’agente del Federal Bureau of Narcotics, le cui gesta, compiute in ventinove paesi, abbracciano un periodo di venticinque anni.
È la storia d’una crociata, una storia vertiginosa, nella quale le azioni si susseguono rapidamente, in un’atmosfera di suspense. Charles Siragusa è cresciuto nel ghetto italiano di New York, dominato dalla mafia. Ha avuto quindi una conoscenza diretta dei metodi coercitivi esercitati dalla criminalità organizzata, che l’hanno spinto a dedicare la propria vita alla sua repressione. Come membro dell’FBN è divenuto tanto esperto nella lotta contro il traffico internazionale clandestino degli stupefacenti che, si può dire, ha agito da unità operativa in missione in tutti i paesi del mondo. Il suo intervento è stato determinante allorché s’è trattato di stroncare alcune delle più complicate operazioni di contrabbando di stupefacenti di cui si abbia conoscenza.
Dopo aver prestato servizio durante la guerra nell’Office of Strategie Services, Siragusa è tornato alla lotta contro le droghe proibite. Ha conosciuto tutti i settori della malavita internazionale, dagli spacciatori degli infimi covi nuovayorkesi ai ras della mafia che abitano in signorili palazzi in Italia, dagli spietati coltivatori d’oppio turchi ai contrabbandieri libanesi che vivono in mezzo a un fasto orientale. La pista del papavero riporta in vita questi episodi, descrivendo gli intrighi e i pericoli fra i quali s’è trovato Siragusa nel compimento delle sue missioni. Ma piu che resoconto della guerra contro i capi del traffico internazionale degli stupefacenti questa è la storia segreta della mafia e di come essa agisca. Rivela non solo l’apatia generale con cui viene considerato il problema, ma, in certi casi, la partecipazione diretta dei governi al traffico illecito della droga. Fa crollare il mito del « sistema britannico » di controllo dei tossicomani, e parla delle misure legislative prese in tutto il mondo per far fronte alla minaccia del commercio degli stupefacenti.
Questo è quindi un libro di straordinaria importanza, tale da tenere, pagina per pagina, il lettore con il fiato sospeso.

Le Edizioni Einaudi negli Anni 1933-1998

Le Edizioni Einaudi negli Anni 1933-1998

indice bibliografico degli autori e collaboratori, indice cronistorico delle collane, indici per argomenti e per titoli

Autore/i: Autori vari

Editore: Giulio Einaudi Editore

pp. 1151, Torino

«Queste sono le radici che si sono intersecate, favorendo la crescita di un pensiero aperto a tutte le esperienze ma fermamente ancorato al principio della “religione della libertà”». (Giulio Einaudi)

Il Grande Libro del Massaggio con gli Oli Essenziali

Il Grande Libro del Massaggio con gli Oli Essenziali

Autore/i: Padrini Francesco

Editore: De Vecchi Editore

introduzione dell’autore, foto di Marco Giberti, disegni di Michela Ameli.

pp. 208, interamente e riccamente illustrato a colori, Milano

Una guida interamente dedicata all’aromamassaggio energetico e curativo, con i consigli di applicazione pratica utili a tutti.
Il massaggio è sempre molto benefico, ma se viene eseguito con gli opportuni oli essenziali moltiplica la sua potenza e raggiunge risultati straordinari.
Il corpo viene rivitalizzato, tonificato, le difese dell’organismo si rafforzano e tutte le funzioni degli organi vengono riportate a un livello ottimale.
Come scegliere le essenze perché esercitino al massimo la loro azione a seconda dell’età, dello stato generale dell’organismo, per risolvere problemi e disturbi di vario genere:

  • reumatismi
  • cellulite
  • mal di testa
  • disturbi sessuali
  • affaticamento
  • ansia
  • apatia
  • insonnia
  • disturbi digestivi
  • dolori mestruali

L’individuazione delle tipologie energetiche e le conseguenti tecniche di massaggio da eseguire per ottenere la massima efficacia, rispondente ai nostri reali bisogni.

Francesco Padrini, psicologo, psicoterapeuta e sessuologo, è l’ideatore dell’aroma massaggio bioenergetico e del groundig massage. Tiene in tutta Italia corsi pratici di Bioenergetica. Svolge la sua attività a Milano e conduce corsi di formazione alla Scuola di Naturopatia e all’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica. È inoltre docente del Centro di Ricerche in Bioclimatologia Medica, Biotecnologie e Medicine Naturali all’Università degli Studi di Milano.

La Nave Perduta di Noé – Alla Ricerca dell’Arca Sul Monte Ararat

La Nave Perduta di Noé – Alla Ricerca dell’Arca Sul Monte Ararat

Titolo originale: The Lost Ship of Noah

Autore/i: Berlitz Charles

Editore: Euroclub

in copertina: il Monte Ararat, Turchia, foto Dr. Lino Pellegrini.

pp. 162, numerose tavole b/n f.t., illustrazioni b/n, Bergamo

«Nel corso dei secoli, singoli viaggiatori a dorso di cavallo o di mulo, così come carovane provenienti o dirette verso l’Asia interna, hanno riferito di aver osservato presso la vetta del Monte Ararat, nella Turchia orientale, una grande nave o di aver parlato con gente del luogo che aveva affermato di averla non solo vista, ma anche visitata… Nei tempi moderni, a cominciare dai primi dell’Ottocento, l’Ararat è stato scalato da squadre di alpinisti muniti di attrezzature di salita, bussole, altimetri e macchine fotografiche… La corsa alla nave sepolta sull’Ararat continua e sembra intensificarsi ogni anno durante i mesi della tarda estate, quando una grande quantità di ghiaccio si è sciolta. La scoperta dell’Arca, così spesso annunciata da chi ha scalato la montagna e da osservatori aerei, avrebbe conseguenze incalcolabili. Potrebbe modificare il nostro concetto della storia antica, ridisegnare lo schema geologico della terra e convalidare le tradizionali credenze religiose di gran parte della popolazione mondiale. Sotto questo aspetto l’Arca è al di sopra del tempo, comprendendo sia il futuro sia il passato.»

Charles Berlitz, uno dei più famosi esploratori dei misteri del passato e acclamato autore dello straordinario bestseller Bermuda: il triangolo maledetto, presenta in questo libro i risultati della sua indagine più entusiasmante, frutto di trentasette appassionanti anni di lavoro e di studio: la ricerca dell’Arca di Noè. Sul Monte Ararat, nella Turchia orientale, si intravede sotto il ghiaccio un oggetto che somiglia a una barca costruita dall’uomo, ma di epoca precedente i più antichi manufatti conosciuti a tutt’oggi. Come può trovarsi una nave in un posto tanto improbabile? Soggetto misterioso è stato fotografato dai satelliti e misurato dal radar localizzatore subsuperficiale. Campioni di legno prelevati e sottoposti all’esame del carbonio 14 hanno stabilito una datazione che risale all’epoca preistorica del Diluvio Universale. Può trattarsi.dell’Arca di Noè? Dopo intense ricerche condotte anche sul luogo, Charles Berlitz è in grado di esibire la prova definitiva della validità storica del Diluvio e dell’Arca, fornendo autorevoli risposte a quesiti riguardanti le origini . della nostra civiltà, il valore documentativo della Bibbia e, alle soglie del terzo millennio, la natura del destino collettivo dell’umanità. La nave perduta di Noè, accolto negli Stati Uniti con eccezionale interesse da parte del pubblico e della critica, conferma ancora una volta la magistrale bravura di Charles Berlitz che, unendo alle sue vaste conoscenze di archeologo un insuperabile talento narrativo, riesce a stimolare e avvincere la curiosità del lettore coinvolgendolo nei più affascinanti enigmi della storia e della scienza.

Charles Berlitz nato a New York e laureato alla Yale University, è nipote di Maximilian Berlitz, fondatore dell’omonima scuola di lingue, ed è considerato uno dei più importanti linguisti a livello mondiale. Per Bermuda: il triangolo maledetto (che è stato un grande best-seller Euroclub) ed è giunto in Italia alla 18ª edizione, ha ricevuto nel 1976 il Dag Hammarskjöld International Prize per la saggistica. Attualmente vive in Florida.

Marco Pantani – Il Campione Fuori Norma

Marco Pantani – Il Campione Fuori Norma

Autore/i: Vecchi Valerio

Editore: Francesco Bevivino Editore

introduzione dell’autore.

pp. 96, Milano

Idolo incontrastato degli appassionati di ciclismo, Marco Pantani si spegne tragicamente, solo e disperato, il 14 febbraio 2004, ad appena 34 anni, per un’intossicazione acuta causata dall’abuso di cocaina. Il Pirata, da molti considerato lo scalatore più forte di tutti i tempi, ha imboccato il tunnel dell’autodistruzione il 5 giugno 1999, quando all’improvviso sulla sua carriera è calata l’ombra del doping: quel giorno è stato infatti escluso dal Giro d’Italia, da lui dominato, per i valori del sangue fuori norma. Tutta la sua vita, d’altra parte, è stata all’insegna degli eccessi, nel bene e nel male.

Valerio Vecchi, nato a Roma nel 1967, è giornalista dal 1994. Svolge la professione come free lance e si occupa principalmente di cultura, sport e spettacolo. È laureato in giurisprudenza e nel 1992 ha vinto un premio di poesia. Per questa collana ha già pubblicato Marion Brando, il ribelle (2004).

Virginia Centurione Bracelli – Protagonista Scomoda di una Storia del Seicento Genovese

Virginia Centurione Bracelli – Protagonista Scomoda di una Storia del Seicento Genovese

Autore/i: Romanelli Pezzi Maria

Editore: Casa Editrice Marietti

prima edizione, in copertina: Giulio Benso, Il Mistero dell’Annunciazione, Disegno, XVII secolo.

pp. 232, Genova

È la storia di una ricca e bella signora del Seicento, esponente dell’aristocrazia genovese, che decide di dedicare la sua vita ai poveri, soccorrendoli nei quartieri più umili e creando opere di vasta portata sociale. Virginia è un personaggio carico di provocazione, che trova le ragioni del suo agire al di fuori di ogni logica umana, andando controcorrente e ribaltando ogni regola costituita di gretto moralismo, facendosi carico di persone molto umili e di depravati, in un’intima, profondissima unione al modello di Cristo, da cui trae tutta la sua forza. Ma Virginia è anche una «magnifica» signora del suo secolo, che per promuovere un’azione a favore delle categorie più emarginate, e per portare una parola di pace nelle avvelenate contese del suo tempo, non esita a penetrare nei più intoccabili vertici del potere e a sondare le oscure ragioni del male, dell’ambizione, della prepotenza.
Il libro diventa la storia delicata e drammatica di questa donna complessa, che per ragioni di classe e di appartenenza a un secolo assai poco favorevole alla condizione femminile, è costretta a vivere contraddizioni durissime, nel chiaroscuro di una realtà in cui troppo spesso si trova a combattere ed anche ad essere sconfitta.
La biografia che la ritrae non ha niente di arbitrario e improvvisato, ma corre sul filo di un’attenta ricostruzione storica, che scopre ampi scenari e problematiche del Seicento genovese, evidenziando fra l’altro il ruolo preponderante di una nobiltà egemone, l’azione della chiesa, tesa a conservare una funzione di guida nel precario equilibrio del tempo, la controversa situazione del pauperismo, in un’ottica assistenzialistica di governo.
Dal nudo documento storico e da biografie del tempo piuttosto semplicistiche, emerge tuttavia in modo impressionante la fisionomia di un personaggio femminile squisito e ricchissimo di risvolti psicologici, che si imprime con una personalità vivace, battagliera, assolutamente moderna.

Maria Romanelli Pezzi è nata e vive a Genova, dove ha insegnato materie letterarie nelle scuole secondarie. Ha iniziato negli anni Sessanta a scrivere libri per ragazzi, pubblicati da Fabbri, da cui sono stati tratti dei cartoni animati per la televisione. Tra le sue opere dedicate ai temi della ricerca sociale e spirituale, ricordiamo Una ragazza che non ha fatto molto (CIF, Genova 1964), Quei ragazzi delle Moline (Città Nuova, Roma 1975), A Lourdes Maria torna a parlare (Gribaudi, Torino 1978) e Care sorelle… (Gribaudi, Torino 1979).

Il Libro di Emmanuel – Un Manuale per Vivere Confortevolmente nel Cosmo

Il Libro di Emmanuel – Un Manuale per Vivere Confortevolmente nel Cosmo

Titolo originale: Emmanuel’s Book

Autore/i: Rodegast Pat; Stanton Judith

Editore: Edizioni Crisalide

introduzione di Ram Dass, traduzione di Luciana Polidoro, illustrato da Roland Rodegast.

pp. 290, Spigno Saturnia (LT)

Questo libro è una preziosa guida per orientarsi nel mondo interiore ed in quello esteriore. Emmanuel ci parla attraverso Pat Rodegast, trasmettendoci la sua profonda comprensione dei vari aspetti della vita. Meravigliosamente scritto ed illustrato, Il Libro di Emmanuel offre una lettura veramente godibile.

Emmanuel dice: “Ciò che desidero donarvi è il mio più profondo amore, la sicurezza della verità, la saggezza dell’universo e la realtà di Dio… Se esista o meno una più Vasta Realtà è un problema, che a meno per me, non esiste più. Io so che esiste. Perciò vi parlerò dalla prospettiva più ampia che lo stato raggiunto dalla mia coscienza mi permette di avere.”

Ram Dass, il famoso psicologo che ha a lungo esplorato i metodi di espansione della coscienza, ritenuto una delle massime autorità in questo campo, nella sua introduzione dice: “Vivendo con Emmanuel, ci si rende conto dell’immensità e della magnificenza del contesto evolutivo in cui viviamo le nostre vite… e che, in ogni dato momento, ci troviamo esattamente al posto giusto del nostro cammino. Come Emmanuel afferma, ’Chi adesso siete rappresenta l’indispensabile punto di passaggio per diventare ciò che sarete.’”

Fascismo di Pietra

Fascismo di Pietra

Autore/i: Gentile Emilio

Editore: Editori Laterza

prologo dell’autore.

pp. X-278, numerose tavole a colori f.t., numerose illustrazioni b/n, Bari

Il regime fascista, ci racconta Emilio Gentile in questo nuovo e avvincente saggio, non era soltanto retorica, ma anche pittura, scultura, architettura, urbanistica. Gentile si conferma il vero erede italiano di Gorge Mosse, attento, come lo fu lo storico tedesco, agli aspetti dell’estetica del potere.
(Dino Messina, “Corriere della Sera”)

Si aprì l’era del “piccone risanatore”. Per Mussolini attrezzo-simbolo di un attivismo frenetico che finiva per considerare Roma e la sua architettura passata e futura – come spiega molto bene Emilio Gentile – come arsenale di miti, deposito di destini imperiali, ma anche bersaglio di risentimenti che il duce nutriva fin dalla giovinezza nei confronti della città eterna.
(Filippo Ceccarelli, “la Repubblica”)

Visualizza indice

Prologo. Parole, pietre, miti

  1. Porca Roma
  2. Mussolini antiromano
  3. Nuova romanità
  4. Il rigeneratore
  5. Roma mussolinea
  6. Sui colli fatali
  7. Duce imperiale
  8. La capitale del futuro
  9. I Romani della modernità
  10. Gli italiani non sono Romani

Epilogo. Quel che resta del mito
Note
Fonti delle illustrazioni
Referenze iconografiche

Napoleone Bonaparte

Napoleone Bonaparte

Titolo originale: Napoleon Bonaparte. Wegbereiter des Jahrhunderts

Autore/i: Herre Franz

Editore: Bompiani

prima edizione, traduzione di Simona Vigezzi.

pp. 368, numerose tavole b/n f.t., Milano

Prima grande biografia di Napoleone scritta da un tedesco negli ultimi cinquant’anni, il libro di Franz Herre rende giustizia a uno dei tradizionali nemici del “nome germanico” – un uomo considerato, di volta in volta, un despota, un eroe (si veda Nietzsche), addirittura un precursore di Hitler.
Ma chi fu davvero Napoleone? Un antesignano dell’Ottocento? Un moderatore degli eccessi della rivoluzione francese, della quale era pur sempre “figlio”? Un pioniere del progresso? Un portabandiera di un’era borghese che avrebbe caratterizzato tutto il XIX secolo? Spodestato da quegli stessi popoli che aveva contribuito a “ridestare”, Napoleone gettò le fondamenta di una nuova società, avviando quel processo che in Europa (in Germania come in Italia; avrebbe portato a uno “stato di diritto” organizzato su base costituzionale, industriale e nazionale.

Franz Herre è nato nel 1926. Allievo di Franz Schnabel, nel 1949 si è laureato in storia moderna, dedicandosi poi al giornalismo: dal 1902 al 1981 è stato a capo della redazione politica della Deutsche Welle di Colonia. Herre è noto soprattutto per le sue biografie storiche di grandi personaggi dell’Ottocento: Francesco Giuseppe, Guglielmo I, Radetzky, von Moltke, Mettermeli e Ludwig II di Baviera (queste ultime entrambe pubblicate da Bompiani).

Martin Lutero

Martin Lutero

Titolo originale: Martin Luther. A Biographical Study

Autore/i: Todd John M.

Editore: Casa Editrice Valentino Bompiani

seconda edizione, prefazione di Mario Bendiscioli, introduzione dell’autore, traduzione di Lucia Pigni Maccia.

pp. 344, numerose tavole b/n f.t., Milano

Dall’introduzione dell’autore:
«Occorre una vita intera per leggere tutti i libri di Lutero, gli opuscoli, le lezioni, gli appunti per le lezioni, i discorsi conviviali, le lettere e il resto che è pervenuto fino a noi, nell’originale tedesco o in latino, e per approfondire tutti i particolari della sua vita e della sua opera. Ma la conoscenza di Lutero non è limitata a chi, per acquistarla, ha la possibilità di consacrarvi tutta la vita. Molti di coloro che nei passati quattrocento anni si sono prefissi il compito di leggere le opere di Lutero e di indagarne la vita hanno pubblicato i risultati dei loro studi. A questi hanno continuato e continuano ad aggiungersene altri di studiosi di altre lingue. A poco a poco le opere di Lutero vengono tradotte in inglese. Ma ciò nonostante ci si trova sempre di fronte a un onere di lettura che richiede un impegno più o meno totale. Il presente libro è destinato ai molti che non desiderano o non possono impegnarsi in questo modo, o in modo analogo.[…]»

Sapienza Antica – Compendio degli Insegnamenti Teosofici

Sapienza Antica – Compendio degli Insegnamenti Teosofici

Autore/i: Besant Annie

Editore: Edizioni Alaya

seconda edizione, prefazione e introduzione dell’autrice, traduzione di O. Boggiani.

pp. 384, Milano

«Nello scrivere il presente libro ebbi lo scopo di fornire al comune lettore un sunto delle dottrine teosofiche abbastanza piano per servire ad uno studio elementare e nello stesso tempo abbastanza completo per essere un solido fondamento a cognizioni ulteriori. Spero che esso possa servire quale introduzione e che faciliti convenientemente lo studio delle opere più profonde di H. P. Blavatsky.
Tutti coloro che hanno appreso un poco dell’Antica Sapienza conoscono luce, la pace, la gioia, la forza che da quegli ammaestramenti vennero apportate alla loro vita. Possa questo libro indurre qualcuno ad imparare quelle dottrine ed a sperimentarne in se stesso il valore: questa è la preghiera con la quale esso viene licenziato nel mondo.» (Annie Besant)

Medicina Medievale

Medicina Medievale

Miniature del codice di Kassel – Regole salutari salernitane – Incisioni del Fasciculo de Medicina – Anatomia di Mondino de Liuzzi

Autore/i: Autori vari

Editore: Utet

introduzione e cura di Luigi Firpo.

pp. 206, riccamente illustrato a colori, Torino

“Tale dev’essere il medico da possedere ampia capicità di lettura, in modo che, scorrendo svariati libri, si acuiscano in lui la percezione e l’intelligenza e più rapidamente possa conseguire sapere e abilità; e primegi fra tutti i medici colti, e legga in primo luogo le sentenze dei filosofi, e indaghi sempre quanto è opportuno tacere…” (Lettera su come ha da essere il medico)

Karen – Un Popolo in Lotta

Karen – Un Popolo in Lotta

Autore/i: Autori vari

Editore: L’Uomo Libero onlus

a cura di Fabio Franceschini, introduzione di Walter Pilo, in copertina: un bambino karen si regge sulla protesi del padre (foto di F. Nerozzi).

pp. 128, Arco

Dal 1949, nei territori della Birmania Orientale è in corso una sanguinosa guerra che il governo di Rangoon conduce contro i Karen, un antico popolo di origine tibetana.
Da 60 anni, i Karen resistono al tentativo di genocidio condotto nei loro confronti dalla dittatura militare birmana, sostenuta dalle armi della Cina comunista con il complice silenzio del nostro Occidente.
I Karen subiscono quotidianamente attacchi, i villaggi vengono invasi e rasi al suolo, i contadini uccisi mentre sono al lavoro nei campi, i raccolti incendiati, le donne stuprate, i bambini strappati dai genitori e arruolati a forza tra le file di questi assassini.
La resistenza dei Karen è volta esclusivamente alla difesa della popolazione civile e all’ottenimento di ciò che era stato loro promesso alla fine del secondo conflitto mondiale: una forma di autonomia e il rispetto della propria cultura, delle proprie tradizioni e della propria identità. Di fronte all’indifferenza dell’Occidente, contro la mercificazione del genere umano e mossi dal rifiuto sine conditio del primato dell’economia sulla politica, l’Uomo Libero ha lanciato, nell’aprile 2008 il progetto agricolo “Terra e Identità”.

La Rete Segreta – Vecchi e Nuovi Nazisti

La Rete Segreta – Vecchi e Nuovi Nazisti

Titolo originale: Stille Hilfe für Braune Kameraden

Autore/i: Schröm Oliver; Röpke Andrea

Editore: Giangiacomo Feltrinelli Editore

unica edizione, prefazione degli autori, traduzione dal tedesco di Riccardo Cravero.

pp. 180, Milano

Un’inchiesta approfondita, documentata e ricca di inedite ricostruzioni. Un reportage fatto di persone in carne e ossa, che svela le connivenze tra il nazismo di ieri e quello di oggi.

L’associazione Stille Hilfe für Kriegsgefangene und Internierte (“Aiuto silenzioso per prigionieri di guerra e internati”) è ufficialmente riconosciuta dallo stato tedesco e apertamente sostenuta da politici della Cdu e Csu. Il suo scopo ufficiale è creare una rete di supporto per le persone cadute in difficoltà in seguito alle vicende della Seconda guerra mondiale, mentre in realtà l’organizzazione ha operato per oltre quarant’anni con il segreto intento di aiutare i nazisti in fuga.
In questa inchiesta si intrecciano le storie di figure maggiori (quali Himmler e Göbbels) e minori (Gudrun Burwitz, figlia di Himmler; Erich Priebke, uno dei responsabili del massacro delle Fosse Ardeatine) del nazismo vecchio e nuovo.
Dalla ricostruzione emergono vicende assai inquietanti: le connivenze di autorità politiche e religiose, il riassorbimento dei criminali nazisti nelle file dei servizi segreti occidentali; i tentativi di amnistia o ridimensionamento delle responsabilità penali dei criminali di guerra; i numerosi punti di contatto che legano le antiche strutture naziste alle nuove formazioni di estrema destra in Germania e Austria.

Oliver Schröm, giornalista televisivo, è saggista e autore di numerose inchieste tv.

Andrea Röpke, giornalista e politologa, è specializzata sui movimenti di estrema destra.

Visualizza indice

1. Prologo
I raduni di vecchi e nuovi nazisti sull’Ulrichsberg in Austria – Un’udienza con la figlia di Himmler – Attestato di simpatia di Haider nei confronti dei camerati delle Waffen-SS

2. Il caso Anton Malloth
Assassini nel carcere della Gestapo a Theresienstadt – Quarant’anni di latitanza indisturbata in Italia – Le ricerche di Simon Wiesenthal, il cacciatore di nazisti – La tardiva consegna alle autorità tedesche – La battaglia di Peter Finkelgruen

3. Un’associazione di nome Stille Hilfe
Una principessa scopre di avere un debole per i criminali nazisti – Fughe attraverso la “linea dei ratti” – I falsi documenti del Vaticano – Ex nazisti al soldo di servizi segreti occidentali – Incontro cospirativo dell’organizzazione segreta delle SS Odessa – La figlia di Himmler si prende a cuore il caso di Anton Malloth – Peter Finkelgruen cerca testimoni

4. I membri della Stille Hilfe e i loro amici politici
La connection tra la Cdu/Csu e l’associazione di ex SS – Un’amnistia per i criminali nazisti – Malloth ridiventa tedesco – La procura archivia il caso – Esposti contro inquirenti svogliati

5. La pista argentina
Il nascondiglio sicuro di Bariloche – Una taglia sulla testa dell’ex direttore di lager Josef Schwammberger – Un procuratore mette in guardia sulle attività della Stille Hilfe – La storia della fìglia di Himmler Gudrun Burwitz – Il governo della Cdu minimizza l’associazione di ex nazisti – La cassa della Stille Hilfe – Ralph Giordano e Peter Finkelgruen finiscono in tribunale – La doppia vita dell’agente segreto Reinhard Kopps

6. Il caso Erich Priebke
Un criminale nazista riceve una delegazione parlamentare tedesca in Argentina – Giornalisti portano la giustizia sulle tracce dei criminali – L’ex aiutante di Goebbels Wilfried von Oven si attiva – Herbert Kappler riesce a fuggire dagli arresti in Italia – La Stille Hilfe si prende cura del detenuto Priebke – Un ufficiale delle SS nel tribunale penale federale

7. La rete dei vecchi e nuovi nazisti
Una “benefattrice” della Stille Hilfe tramanda la propria eredità alla generazione successiva – Associazioni di facciata edificano un Centro neonazista – Gli atti violenti della Setta Ariana – La Stille Hilfe viene presa a esempio dai neonazisti dell’Hng – Una svolta inattesa nel caso Malloth

8. L’ultimo grande processo nazista
I membri della Stille Hilfe tendono una mano ai Burschenschafter e ai camerati dei corpi di volontari – Turbolenze nel caso Malloth – Una nuova procura ridà slancio a un vecchio procedirnento

9. Epilogo
Il testamento della Stille Hilfe – Un nuovo passaporto per un revisionista latitante – Il passaggio del testimone alle nuove generazioni – I ricchi investimenti dei neonazisti nel mercato immobiliare – Mezzo secolo di Stille Hilfe, e le autorità non intervengono