Libreria Editrice OssidianeLibreria Editrice Ossidiane

Libro d'Ombra

di
Editore: Bompiani
Prezzo: € 16,00

Informazioni: nota e cura di Giovanni Mariotti, con un saggio di Gian Carlo Calza, traduzione dal giapponese di Atsuko Ricca Suga. - pp. 118, Milano
Stampato: 1990-02-01
Codice: 978884520837

«Libro d'ombra di Junichiro Tanizaki può essere definito un saggio sulla civiltà giapponese, in cui si lodano e si biasimano, secondo i loro meriti, i mobili e i sistemi di riscaldamento e illuminazione, i gabinetti e i ristoranti, le pietre preziose e le stoviglie, le ricette di cucina e i generi teatrali; ma la sua grazia, il suo incanto per noi, stanno nella semplicità con cui Tanizaki si piega a quelle cadenze naturali, e veramente shōnagoniane, del discorso, che in Occidente appartengono non tanto al mondo della scrittura quanto a quello dell'oralità familiare e amichevole, e insomma al vasto dominio delle parole dette come viene viene: "mi piace, non mi piace". Qualche anno fa si parlò molto degli elementi radicali e sovversivi che il discorso di piacere introduce nell'opera letteraria (e altrove); ma in Libro d'ombra (come del resto, in varie manifestazioni della civiltà giapponese) il discorso di piacere, presente dall'inizio alla fine, si direbbe che favorisca piuttosto un'aura di intimità, di distensione e di relax. Fra i sensi, l'Occidente ha privilegiato la vista, da cui è partito per la sua geometrizzazione dell'esperienza, e ha così svalutato altre sensazioni (auditive, olfattive, tattili eccetera). È contro tale guasto, o squilibrio, nell'ecologia della sensibilità, che Tanizaki reagisce in Libro d'ombra, polemizzando contro gli eccessi dell'illuminazione elettrica e opponendo, a un mondo di nude superfici radiose, un universo acquietante della consistenza e della densità, avvolto da ombre (di gabinetti, di monasteri, di case delle geishe...) descritte a una a una, come un campionario di stoffe pesanti e pregiate. Leggendo questo saggio ci si rende conto di come tutta la nostra civiltà, tutta la nostra vita quotidiana, e dunque anche l'idea che ci facciamo del piacere, siano fondate sull'irritazione di alcuni sensi e sull'atrofizzazione di altri, mai su un tentativo di armonizzazione.» (Giovanni Mariotti)

Il volume è disponibile in copia unica

Aggiungi al carrello - Add to Cart Modalità di acquisto Torna alla pagina dei risultati
16,00 new EUR in_stock