Libreria Editrice OssidianeLibreria Editrice Ossidiane

L'Occhio Elettronico - Privacy e Filosofia della Sorveglianza

Titolo originale: The Electronic Eye. The Rise of Surveillance Society

di
Editore: Giangiacomo Feltrinelli Editore
Prezzo: € 44,00

Informazioni: prima edizione, prefazione dell'autore, traduzione Giancarlo Carlotti, collana: Interzone - collana a cura di E. "Gomma" Guarnieri e Raf "Valvola" Scelsi. - pp. 328, Milano
Stampato: 1997-03-01
Codice: 978880746010

Telecamere a circuito chiuso, carte di credito, bancomat, carte d'identità magnetiche, controlli incrociati di dati personali tra archivi di tipo differente, telefoni cellulari e identificazioni di chiamata, check "invisibili" della produttività. Queste sono soltanto alcune delle tecnologie oggi impiegate per monitorare la vita sociale, il cui scopo non sempre è esplicitamente rivolto al "controllo". In questo senso i più cupi scenari forgiati dalla penna di Bentham e Orwell non sembrano essere pienamente rispondenti alla realtà. L'elemento di novità sta nel "sé digitale", una sorta di doppio elettronico composto di dati "sensibili" relativi agli individui in carne e ossa, venduto e scambiato tra i numerosi database governativi e privati, usato per concedere fidi bancari e creditizi e determinante nell'orientare le aspettative di vita dei singoli individui. Si tratta quindi di identità elettroniche che viaggiano autonome e intangibili su reti delicate. Le leggi di protezione dei dati e della privacy, nel frattempo promulgate nei paesi maggiormente industrializzati, tra cui l'Italia, non sembrano offrire significative garanzie. Per tutelare i cittadini dell'età digitale è necessario ripensare l'intero processo di accumulazione dei dati, in base a criteri quali dignità, personalità, partecipazione e scopi sociali.

David Lyon, sociologo insegna alla Queen's University di Kingston, nell'Ontario. Tra i suoi lavori si segnalano La società dell'informazione (Bologna 1991) e numerosi saggi sui vari temi relativi all'information technology.

Collana Interzone, una collana di frontiera in grado di fornire, per i suoi orientamenti trasversali, idonei strumenti di lettura di una realtà sempre più multiforme e complessa. Una collana editoriale che prende avvio dalla consapevolezza teorica che la rivoluzione digitale iniziatasi da più di un decennio sia irreversibile e destinata a mutare in maniera profonda gli ambiti della produzione, del consumo, del piacere e in sede ultima anche l'identità dei soggetti. Una collana di editoria cyber che fornisce un'interpretazione alternativa della rivoluzione culturale e tecnologica in atto, e che fa propri i principi irrinunciabili del diritto all'informazione per tutti i soggetti sociali.

Libro usato disponibile in copia unica

Libro che può recare eventuali tracce d'uso.

Aggiungi al carrello - Add to Cart Modalità di acquisto Torna alla pagina dei risultati
44,00 new EUR in_stock