Libreria Editrice OssidianeLibreria Editrice Ossidiane

Massud - Il Leone del Panshir • Dall'Islamismo alla Libertà

Titolo originale: Massoud - De l'islamisme à liberté

di
Editore: Ponte alle Grazie
Prezzo: € 24,00

Informazioni: traduzione di Marina Visentin. - pp. 288, Milano
Stampato: 2003-03-01
Codice: 978887928643

«Anche la nostra epoca ha una figura leggendaria, e si chiama Massud.» (Lire)

Credo che Massud appartenesse a quella specie politica molto rara che viene definita, con termine platonico, dei re filosofi, cioè di quei condottieri capaci di assumersi le responsabilità del comando e al tempo stesso di meditarne le finalità, non guidati da ambizione o vanità personale ma da spirito di sacrificio e compassione.
In breve ciò che i nostri gesuiti anticamente amavano definire, con un paradosso filosofico, la contemplazione attraverso l'azione.

Il 9 settembre 2001, due giorni prima dell'attentato alle Twin Towers, Massud muore, vittima di un attentato suicida. Esce di scena un personaggio leggendario dell'Afghanistan contemporaneo. È stato il capo carismatico dell'opposizione ai sovietici prima e ai Talebani poi. Ma chi era veramente questo uomo carismatico e misterioso? Uno dei tanti signori della guerra che hanno fatto leva sulla propria etnia per saccheggiare il paese? Un condottiero convinto della necessità di introdurre la democrazia in Afghanistan? Un capo musulmano più intelligente e subdolo di altri, capace di sfruttare l'entusiasmo degli operatori umanitari e dei giornalisti occidentali per i suoi fini? Un mistico che non ripudia l'azione, appassionato di poesia e fautore di una spiritualità dell'Islam? Per Michael Barry, uno dei più importanti conoscitori della storia afghana, Massud è soprattutto l'unico leader che avesse come disegno l'unità del suo paese. In questo saggio, l'autore ricostruisce il percorso di un personaggio che si è trovato coinvolto nella doppia lotta contro i totalitarismi, lotta che ha combattuto con estremo coraggio e da cui è stato in un certo senso sconfitto, diventando un martire e incarnando così "l'emblema di un eroismo della libertà, di un genio strategico messo generosamente al servizio di una tenace lotta per l'indipendenza nazionale".

«Una biografia esauriente del Leone del Panshir. L'autore ci regala un ritratto complesso di questo islamista diventato profeta e modernista, questo capo montanaro divenuto stratega.» (Le Monde)

«Michael Barry non solo ha scritto una biografia straordinaria, ma ha anche svolta un'indagine profonda che ci aiuta a capire che cosa è successo negli ultimi vent'anni: dalla caduta dell'Unione Sovietica fino alla sconfitta dei Talebani.» (Les Echos)

Michael Barry è nato a New York nel 1948 e vive in Francia. La sua conoscenza dell'Afghanistan, dove ha condotto diverse missioni umanitarie, gli è valsa una reputazione internazionale.
Ha pubblicato Le royaume de l'insolence (Flammarion, 1984) ed è traduttore del poeta persiano Nezami. Con questo libro su Massud ha vinto il prestigioso Prix Femina Essai.

Il volume è disponibile in copia unica

Libro che può recare eventuali tracce d'uso.

Aggiungi al carrello - Add to Cart Modalità di acquisto Torna alla pagina dei risultati
24,00 new EUR in_stock